Ipo-ipertermie

 

 

 

 

L'ipotermia è una patologia legata al freddo, è il classico congelamento delle zone più esposte a una fonte fredda (es. le mani a contatto con la neve), o al vento freddo (es. il naso, gli zigomi, le orecchie). Il trattamento, in queste circostanze, consiste nel riscaldamento graduale delle zone congelate (es. con acqua tiepida).

Bisogna evitare categoricamente l'esposizione della zona direttamente ad una fonte di calore ed il frizionamento (cioè mai praticare dei massaggi).

In caso di congelamento generalizzato, bisognerà portare l'infortunato in un ambiente caldo, somministrargli liquidi caldi per via orale se cosciente e trasportarlo in ospedale. Coprire la persona con un telo termico o coperta e monitorizzare i parametri vitali costantemente.

L'ipertermia è invece legata al caldo: è il classico colpo di calore o di sole. Il trattamento consiste nel portare il paziente in luogo ombreggiato o fresco, raffreddare il corpo con acqua o ghiaccio partendo dalla testa (evitare il diretto contatto con la cute), poi nei punti di passaggio delle principali arterie (ascelle, inguine). Se il paziente è cosciente, somministrare per via orale liquidi freschi. Durante il trasporto in ospedale, monitorizzare i parametri vitali costantemente.

Free Joomla! template by Age Themes

I cookie rendono più facile per noi fornirti i nostri servizi. Con l'utilizzo dei nostri servizi ci autorizzi a utilizzare i cookie.
Ok